Marcello Toninelli

Marcello Toninelli

Marcello Toninelli (Siena, 1950), fumettista, scrittore, giornalista, ha lavorato per i più importanti editori italiani collaborando a testate come “Dylan Dog”, “Zagor”, “Lanciostory” e “Il Giornalino”.

Con la sua particolarissima narrazione a strisce umoristiche ha realizzato le parodie della “Divina Commedia”, “Iliade” e “Odissea”, “Eneide”, “Gerusalemme Liberata” e del film “Guerre stellari”, oltre alle biografie di Mussolini e Berlusconi.

I suoi romanzi “S’i’ fosse Morte…”, “Il pianeta scomparso”, “Darkiller” e il saggio politico “Democrazia davvero” sono reperibili in edizione digitale.

Gli sono state dedicate mostre personali in occasione di importanti convention del settore ed è stato chiamato a parlare del suo Dante in due università canadesi, a Oslo e in varie altre sedi norvegesi dall’associazione Dante Alighieri.

Ha ricevuto il premio Anafi (1995 e 2005), la targa Pini Segna (1997), il premio Grande Autore (2000), il premio Nerbini (2005) e il premio Fumo di China come “Miglior Autore Umoristico” (1999 e 2004).

Con Shockdom ha pubblicato “Dante – La Divina Commedia a fumetti” (2015) e “Renzo e Lucia – I promessi sposi a fumetti” (2016).

Christian Terranova

Christian Terranova

Christian Terranova (Genova, 1983), grande estimatore e lettore di fumetti, è il soggettista della serie “Super Tits” realizzata insieme a Elena Mirulla.

Da qualche anno fa parte del direttivo e dell’ufficio stampa di Cronaca di Topolinia, gestisce la relativa pagina Facebook e molta della pubblicità sul web. Infine è curatore della serie “Than Dai”.

Alessandro Squadrito

Alessandro Squadrito

Alessandro Squadrito (Livorno, 1987), diplomato alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze, nel 2012 vince una borsa come primo classificato nel concorso indetto dalla fondazione Trossi Uberti di Livorno, dove conosce Alberto Pagliaro, e inizia l’approfondimento del disegno, sia con la nota scuola fiorentina, sia assistito dall’autore.

Negli ultimi anni ha colto il respiro internazionale del mondo dei comics partecipando a vari workshop e master con esponenti del calibro di Paul Karasik (“The New Yorker”), Frank Espinoza (Disney, Warner Bros.) e Michael Mattesi. Dal 2015 inizia a insegnare ai bambini, dapprima in laboratori di fumetto per i più piccoli, poi nelle scuole primarie e in associazioni artistiche della città labronica, attività che porta tutt’ora avanti con grande passione.

Nel 2017 fonda insieme ad altri il gruppo iMaecenas (rivolto alla realizzazione di prodotti editoriali per il mercato del fumetto), per cui è disegnatore e inchiostratore del progetto “I misteri di Onirica”, collabora alla selezione del team del progetto “Era nell’aria” (finalista Lucca Project Contest 2017) e partecipa al multi-blog Il mecenate.

Alla fine del 2017 entra in contatto con lo staff di Cronaca di Topolina, con cui svilupperà nel corso del 2018 il fumetto storico-fantascientifico “Nyx”.

Andrea Romoli

Andrea Romoli

Andrea Romoli (Firenze, 1944), secondogenito di Mario, noto pittore fiorentino del ’900, fin da piccolo coltiva la passione per il fumetto. Laureatosi nel 1973 in Fisica, ha lavorato presso una grossa azienda del settore aerospaziale, collezionando numerosi riconoscimenti in ambito mondiale come esperto di ottica strumentale e fisiologica; nel frattempo ha continuato a creare i suoi fumetti.

Della serie “Altri mondi” pubblica le storie “Avventura su Efesto”, “Fuga su Issar”, “L’ultima fortezza”, “Il demone di Azul”, “Crab Nebula” e di recente uscita è “Lo specchio dei mondi”. Da questa saga è stata tratta e realizzata in Giappone una fortunata serie televisiva d’animazione in 77 episodi intitolata “Spaceship Sagittarius”, realizzata da Nippon Animation (1984).

Nel 1996 pubblica con Nardini-Malipiero 4 storie illustrate per bambini di “Pero & Pera”, di cui crea anche una decina di storie a fumetti. Su “Piccole impronte” della LAV pubblica una trentina di episodi di “Renato la volpe” a sfondo animalista.

Il nuovo personaggio si chiama Magdala, una “ragazza gattizzata” (come ama definirla) piuttosto incline a cacciarsi nei guai; 4 finora le storie realizzate, fra cui l’ultima, “La notte di Halloween”, è stata l’albo omaggio per i soci Anafi 2017.

Marco Rocchi

Marco Rocchi

Marco Rocchi (Firenze, 1982) ha frequentato la Scuola Internazionale di Comics. Ha realizzato la sceneggiatura de “La maschera della morte rossa” (Kleiner Flug), da un racconto di Edgar Allan Poe.

Nel 2016 ha realizzato “POErtraits, Portraits of Edgar Allan Poe”, un volume contenente 100 illustrazioni dedicate allo scrittore americano. Nel 2017 pubblica “Le due metà della luna” con Tunué.

Roberto Ricci

Roberto Ricci

Roberto Ricci (Roma, 1976) pubblica le prime storie brevi per “Heavy Metal” (USA). Nel 2001 approda in Francia con la serie “Les ames d’Helios” (Delcourt) e inizia la carriera da storyboardista (“Break Point”, “Delta”, “L’ombra del tempo”).

Nel 2008 lavora alla serie “Moksha” (Robert Laffont) sia come disegnatore che come sceneggiatore (al fianco di Marco D’Amico). Con Laura Iorio realizza l’albo “June Christy”. Tra il 2013 e il 2014 lavora come copertinista per la rivista “Splatter”. Attualmente è impegnato nella serie a fumetti “Urban” (Futuropolis).

Jacopo Rauch

Jacopo Rauch

Jacopo Rauch (Siena, 1970) inizia la sua carriera di sceneggiatore nel 1999, con 2 storie per “Zagor”, pubblicate nel 2002 (nn. 438/439 “Delaware!” e nn. 442/443 “I Naufragatori”).

Dal 2006 il suo impegno per lo Spirito con la scure diviene costante e prolifico. Suo l’albo n. 600, a colori (“Il giorno dell’invasione”), disegnato da Gallieno Ferri, con il ritorno degli Akkroniani, gli extraterrestri partoriti dalla fervida mente di Nolitta, per la sua ultima storia di Zagor.

Riccardo Pieruccini

Riccardo Pieruccini

Riccardo Pieruccini (Lucca, 1979), in arte Ruggine, è disegnatore e illustratore, ed è l’autore del bellissimo poster di Collezionando 2018.

Ha pubblicato con Marvel, Shockdom, Rainbow e ha prodotto diverse serie di webstrip, tra cui “LSD – La lega dei superdementi”.

Collabora con Lucca Comics & Games dal 2006 per la gestione dello spazio Self Area e per l’allestimento delle mostre di palazzo Ducale.

Ha anche anche esperienza come docente di disegno e fumetto in varie scuole: attualmente insegna presso la Lucca Manga School e gestisce il corso Collezionando presso il liceo Buonarroti di Pisa con l’associazione Fare spazio ai giovani.

Ha lavorato anche nel campo del cinema (Gabriele Salvatores) e della pubblicità (Leoburnet, Ogylvi, Sofidel).

Stefano Piccoli

Stefano Piccoli

Stefano Piccoli (Roma, 1970) è giornalista musicale, creativo, illustratore, autore di fumetti e grafico. Attualmente collabora regolarmente al settimanale “Vanity Fair” e al mensile “Rockstar” per cui realizza interviste esclusive a grandi star della musica internazionale.

È stato art director dei noti brand di abbigliamento giovanile Pickwick e Onyx. Lavora con il Gruppo Cartorama, curando le linee scolastiche e cartotecniche Disney e Fiorucci. È tra i fondatori della rassegna romana del fumetto ARFestival e creatore del Massacratore, icona del fumetto indipendente italiano.

Ha lavorato per Comic Art, Play Press Publishing e Eura Editoriale. Nel 1997 pubblica, per l’indipendente Five Stars Press, “B-boyz”: riveduto e ricomposto in un unico volume con tavole inedite viene intitolato “Roots 66” e pubblicato, nel 2009, da Tunué. Sempre per Tunué esce, nel 2014, “Kuore nella notte”, e nel 2017 ha illustrato una delle storie del volume collettivo “Stagioni. Quattro storie (e mezza) per Emergency”.